Alps Hockey League, Jesenice ritorna in testa alla classifica

Pubblicato il

Sabato sera si sono registrate sei vittorie casalinghe su sette partite. Nel big-match di giornata, Jesenice vince per 6a4  contro il Lubiana e ritorna in testa alla classifica della AHL. Continua la corsa vincente dell’Asiago: grazie alla vittoria contro il fanalino di coda del Klagenfurt II ,  i vicentini sono al terzo posto. L’unico colpo esterno di giornata è del Val Pusteria che vince a Feldkirch. 

La squadre italiane: con i Rittner Buam impegnati in Supercoppa (vittoria contro l’Hockey Milano Rossoblu per 8:3), i diretti inseguitori ne approfittano. Se Jesenice passa in testa alla classifica, l’Asiago incalza portandosi a solo due punti dalla formazione di Collalbo, per la terza posizione dei giallorossi. Il Cortina supera in rimonta il Lustenau e raggiunge la sesta posizione scavalcando un Vipiteno che perde in trasferta a Zell am See. Vanno a braccetto Val Pusteria e Fassa che si ritrovano rispettivamente in 9a e 10a posizione. I Lupi vincono nella difficile trasferta a Feldkirch e potrebbero rilanciare la loro stagione. Il Fassa si dimostra squadra casalinga ed incamera tre punti contro l’Egna dopo la sofferta vittoria di misura contro le Wild Goose.  La formazione della Bassa Atesina rimane sempre con un solo punto dopo nove partite. Il Gherdeina, invece, è sconfitto a Dornbirn contro il Bregenzerwald: per i ladini sempre 6 punti e 15° posto, proprio davanti all’Egna.

 

HDD SIJ Acroni Jesenice – HK SZ Olimpija 6:4 (2:1, 1:2, 3:1) 
Il derby sloveno più importante parte meglio per Jesenice. Dopo 12 minuti di gioco, i padroni di casa sono sul 2:0 grazie alla doppietta di Markus Piispanen. L’Olimpia è un po’ sfortunato con le conclusioni e colpisce la traversa tre volte. Matic Kralj riesce a dimezzare lo svantaggio al 13′. La formazione della capitale gioca sicuramente meglio nel secondo tempo quando una doppietta di Kralj ed un goal di Mark Selan permettono ai Draghi sloveni di portarsi avanti nel punteggio visto che Jesenice trova una sola rete con Miha Brus. Nel terzo tempo c’è un’altra storia: i “Red Steelers” ci provano gusto e segnano tre reti con Kalan, Basic e Brus. A due minuti dalla fine c’è la reazione di Luka Ulamec che accorcia le distanze. Ma il tempo corre: Jesenice vince per 6:4 e torna in testa alla classifica.
EC Bregenzerwald – HC Gherdeina valgardena.it 5:1 (1:1, 0:0, 4:0)

La partita entra subito nel vivo dopo 87 secondi di gioco quando Daniel Ban apre le marcature a favore dei padroni di casa dopo un bel passaggio di Marcel Wolf. Gli ospiti non si demoralizzano e trovano il pareggio dopo sei minuti con Simon Pitschieler. Nella rimanente parte del primo periodo, la squadra austriaca costruisce alcune occasioni ma non riesce a raddoppiare. Nel secondo tempo non si registrano goal grazie anche alle parate di Pietila e Rabanser che salvano le rispettive difese dopo alcuni errori per parte. Poi nel terzo periodo c’è un nuovo spunto di Daniel Ban per il vantaggio dell’ECB. Da qui in poi il Bregenzerwald prende coraggio e domina il gioco. Il protagonista è sempre Daniel Ban che costruisce il terzo goal in powerplay. Ma il giocatore austriaco non si accontenta di un hat-trick e riesce ad infilare anche il poker in una serata di grazia per il centro austriaco. Da segnalare che il 4:1 di Ban è segnato a porta vuota visto che il coach dei gardenesi, Patrice Lefevbre, leva con largo anticipo il portiere con la speranza di riaprire l’incontro. All’ultimo minuto il Bregenzerwald segna l’ultima rete di serata con Dominic Haberl che vale il 5:1 finale.

EK Zeller Eisbären – SSI Vipiteno Bronocs Weihenstephan  3:1 (0:0, 1:0, 2:1)

I fans a Zell am See hanno assistito ad una partita molto veloce fin dalle battute iniziali. Entrambi i team hanno dato prova della loro attitudine difensiva  grazie alle parate di Patrick Machreich e Gianluca Vallini per un primo tempo che si conclude sullo 0:0. Alla ripresa i padroni di casa prendono il controllo della gara e si rendono più pericolosi. Dopo metà tempo Petr Vala colpisce solo il palo ma poco dopo Fabian Scholz apre le marcature per i padroni di casa. Nel terzo tempo gli Orsi Polari potrebbero incrementare il loro vantaggio ma non ci riescono nonostante la penalità partita a Tobias Erlcher del Vipiteno per spearing. Jure Sotlar approfitta di una situazione di 4 contro 4 per arrivare al pareggio al 53′. Ma passa solo un minuto e lo Zell am See si riporta in vantaggio ancora con Fabian Scholz. Poi ci pensa Jussi Tapio (55′) che realizza l’allungo decisivo per il 3:1 finale dello Zell am See contro i Broncos.

FBI VEU Feldkirch – HC Pustertal 2:4 (0:2, 2:0, 0:2)

Ad inizio partita il gioco è nella mani degli ospiti che creano alcune buone occasioni. Dopo otto minuti Andergassen trova la rete per i Lupi che rompono l’equilibrio. Mentre il Val Pusteria gioca bene in difesa ed il Feldkirch non conclude molto in attacco, Ringorose raddoppia per gli ospiti sul finire del tempo. Poi all’inizio della seconda frazione, Ringorse colpisce il palo ed il Feldkirch comincia la rimonta. Reinthaler iscrive il suo numero sul tabellone mentre al 34′ Puschnik pareggia i conti dopo un’azione solitaria (2:2). Nel terzo periodo altra grossa chance di Ringorose che questa volta riporta in vantaggio i gialloneri in powerplay. Poi ancora Andergassen per gli ospiti per un goal che sa di sentenza. Infatti il 4:2 in favore del Brunico non sarà più recuperato grazie anche alle decisive parate di Tragust che blinda la porta del Val Pusteria.

HC Fassa Falcons – HC Egna Riwega 4:3 (0:2; 3:0; 1:1)
Il Fassa si presenta a questo match senza la presenza di Andrè Vigl e Mattia Bernard. Il primo tempo è in favore dell’Egna che gioca con più convinzione. Il Fassa è senza idee e la fatica è molta per impostare il gioco. Michael Sullmann segna la prima rete per l’Egna. Poi c’è il raddoppio con il nuovo acquisto Jospeh Harcharik Nel secondo tempo il Fassa cambia il volto della partita. I Falcons mettono tanta pressione e grazie alle reti di Devin Di Diomete e Samuel Rothstein si costruiscono il pareggio. Poi c’è la rete del sorpasso sempre con Devin Di Diomete. Durante questo periodo è fuori per infortunio Bustreo per il Fassa. Nel terzo tempo la gara è molto combattuta. L’Egna pareggia nel terzo tempo con Harcharik ma il Fassa ha qualcosa in più. Il giovane Marco Marzolini segna il goal che vale la vittoria al 54′ per i Falcons che in casa si dimostrano sempre molto competitivi.
S.G. Cortina Hafro – EHC Alge Elastic Lustenau 5:3 (0:2, 3:0, 2:1) 

Gli ospiti colpiscono dopo appena 22 secondi con la rete di De Santis. Poi lo stesso Lustenau mantiene il vantaggio per tutto il primo tempo e raddoppia con Wilfan. Nella seconda frazione arriva la riscossa dei padroni di casa. Il protagonista è Jordan Ciccarello che colpisce due volte con il Cortina che raggiunge il pareggio. Entrambi i goal del Cortina sono in powerplay. Poi la formazione di casa va in vantaggio con Neil Manning. Nel terzo tempo il Cortina continua a spingere. Il momento decisivo è a metà del terzo tempo con due reti di Edoardo Caletti che permettono di gestire il finale di gare. Il Lustenau trova un’altra rete ma Putnik ma la gara è nelle mani dei padroni di casa che vincono per 5:3.

Migross Supermercati Asiago Hockey – EC KAC II 9:1 (4:0, 4:1, 1:0)
La Migross Supermercati Asiago Hockey centra la sesta vittoria consecutiva e si porta al terzo posto in classifica a tre punti dallo Jesenice e due dai Rittner Buam, entrambe con una partita in più. Nel primo tempo la squadra di casa domina per tutti i 20 minuti. Dopo appena 20 secondi Rosa segna la prima rete dell’Asiago. Poi in ordine Scandella, Matteo Tessari e Bardaro fanno decollare la squadra di casa. Nella seconda frazione il Klagenfurt segna l’unico goal del match con Kurath. Ma i giallorossi rispondono con altri 4 goal per tempo. Scandella segna il 5:1 poi dopo 32 minuti l’Asiago realizza tre goal in meno di un minuto. Tra il settimo e l’ottavo il Klagenfurt cambia il portiere: fuori Florian Vorauer, dentro Jakob Holzer. Nel terzo tempo c’è la seconda rete di Bardaro che fissa il punteggio sul 9:1 per l’Asiago. Cinque goal dei padroni di casa sono stati segnati in powerplay.
Alps Hockey League, Round 10, 14.10.2017:
HDD SIJ Acroni Jesenice – HK SZ Olimpija 6:4 (2:1, 1:2, 3:1)
Referees: RUETZ, SUPPER, Arlic, Rezek
Goals Jesenice: Piispanen (4./Kalan-Korosec, 13./Stojan-Logar), Brus (29./Stojan-Piispanen, 47./Piispanen-Kalan), Kalan (54./pp-Piispanen-Brus), Basic (52./Cimzar-Tavzelj)
Goals Ljubljana: Kralj (13./Hebar-Selan, 33./pp-Hebar-Selan), Selan (36./Zajc-Hebar), Ulamec (58./Sever-Chvatal)
EC Bregenzerwald – HC Gherdeina valgardena.it 5:1 (1:1, 0:0, 4:0)
Referees: LAZZERI, VIRTA, Rinker, Tschrepitsch
Goals ECB: 1:0 Ban D. (2./Wolf M.-Waldhauser), 2:1 Ban D. (42./Wolf R.-Kauppila), 3:1 Ban D. (48./pp-Wolf R.-Haberl), 4:1 Ban D. (58./Wolf M.-Wolf R.), 5:1 Haberl (60./Schwinger-Hohenegg)
Goal GHE: 1:1 Pitschieler (6./McDonald-Vinatzer G.)
EK Zeller Eisbären – SSI VIPTENO Bronocs Weihenstephan  3:1 (0:0, 1:0, 2:1)
Referees: KUCHER, LENDL, Legat, Legat
Goals: 1:0 Scholz (34./pp-Wilfan-Dinhopel), 2:1 Scholz (55./Vala-Dinhopel), 3:1 Tapio (56./pp-Widen-Vala)
Goal Vipiteno: 1:1 Sotlar (54./Gabri-Felicetti)
FBI VEU Feldkirch – HC Pustertal 2:4 (0:2, 2:0, 0:2)
Referees: OFNER, PODLESNIK, Bärnthaler, Holzer
Goals VEU: Reinthaler (24./pp-Birnstill), Pushcnik (34./Ratz-Fekete)
Goals HCP: Andergassen (8./Elliscasis-Althuber, 47./pp-Hofer-Bruneteau), Ringrose (17./Johansson-Pance, 45./pp-Pance-Johansson)
HC Fassa Falcons – HC Neumarkt Riwega 4:3 (0:2; 3:0; 1:1)
Referees: BAJT, FAJDIGA, Miklic, Snoj
Goals Fassa: 1:2 Di Diomete (23./Monferone-Soracreppa); 2:2 Rothstein (26./Di Diomete-Moferone); 3:2 Di Diomete (34./Catslunger-Rothstein); 4:3 Marzolini (45./Rothstein-Da Tos);
Goals Egna: 0:1 M.Sullmann (6./Harcharik-Brabenec); 0:2 Harcharik (M.Sullmann); 3:3 Harcharik (45./M.Sullmann-T.Steiner);
S.G. Cortina Hafro – EHC Alge Elastic Lustenau 5:3 (0:2; 3:0; 2:1)
Referees: LEGA, MISCHIATTI, Basso, Terragni
Goals Cortina: 1:2 Ciccarello (21./PP1/Adami-M.Zanatta); 2:2 Ciccarello (27./Adami-M.Zanatta); 3:2 Manning (33./Adami-Brace); 4:2 Caletti (47.Lacedelli-De Biasio); 5:2 Caletti (50./Brace-Manning)
Goals Lustenau: 0:1 De Santis (1./Auer-Tschernutter); 0:2 Wilfan (19./PP1/Putnik-Koczera); 5:3 Putnik (55./Koczera);
Migross Supermercati Asiago Hockey – EC Klagenfurt II 9:1 (4:0; 4:1; 1:0)
Referees: LESNIAK, PIANEZZE, Pagon, Rigoni
Goals Asiago: 1:0 Rosa (1./Bardaro-Scandella); 2:0 Scandella (5./Bardaro-Rosa); 3:0 M.Tessari (13./PP1/Magnabosco-Casetti); 4:0 Bardaro (14./PP1/Rosa-M.Sullivan); 5:1 Scandella (25./PP1/Rosa-Sullivan); 6:1 Magnabosco (31./PP1/Dal Sasso-M.Tessari); 7:1 Foltin (32./Stevan-Conci); 8:1 Scandella (32./P.Pietroniro-Bardaro); 9:1 Bardaro (47./PP1/M.Sullivan);
Goals Klagenfurt II: 4:1 Kurath (23./Goritschnig-Kreuzer);
Classifica
# Team MP W D L +/- PTS
1 HDD Jesenice 9 8 0 1 20 24
2 Rittner Buam 9 8 0 1 22 23
3 Asiago Hockey 8 7 0 1 21 21
4 HK Olimpija Ljubljana 11 7 0 4 15 21
5 EKZ Zeller Eisbären 10 7 0 3 3 20
6 SG Cortina 10 7 0 3 10 19
7 WSV Sterzing 9 6 0 3 21 17
8 EC Bregenzerwald 10 5 0 5 -3 15
9 HC Pustertal 9 4 0 5 2 14
10 HC Fassa 9 5 0 4 -9 14
11 FBI VEU Feldkirch 8 4 0 4 3 13
12 KEC Kitzbühel 8 3 0 5 -3 11
13 Red Bull Hockey Juniors 8 2 0 6 -6 6
14 EHC Lustenau 8 2 0 6 -8 6
15 HC Gherdeina 9 2 0 7 -23 6
16 HCN Neumarkt Riwega 9 0 0 9 -19 1
17 EC Klagenfurt II 10 0 0 10 -46 0